Lombardia, M5s: Fontana sfiduciato da sua vice, deve dimettersi

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 8 nov. (askanews) - "Fontana ci e si risparmi questo imbarazzo, si dimetta e permetta ai lombardi di votare il prima possibile. È l'unica opzione percorribile". Così il capogruppo del Movimento Cinque Stelle in Regione Lombardia, Nicola Di Marco, intervenendo in apertura dei lavori del Consiglio regionale odierno, riferendosi al fatto che il presidente della Regione, Attilio Fontana, sia stato "pubblicamente sfiduciato dalla sua vice", cioè Letizia Moratti, candidata alle regionali per il terzo polo. Il gruppo pentastellato ha esposto cartelli con la scritta "Fontana dimettiti".

"Ancora una volta Fontana snobba il Consiglio, ignorando la nostra richiesta di svolgere un dibattito sulla crisi interna alla Giunta. Forse è più interessato alle modifiche alla legge elettorale, per capire quando al centrodestra faccia più comodo andare a votare, piuttosto che a come far ripartire la macchina amministrativa regionale ormai in panne" ha aggiunto.

La Giunta, ha osservato l'esponente pentastellato, "cambia assessori a un ritmo senza precedenti, solo per l'assessorato al Welfare ne sono cambiati tre, l'azione di governo di Regione Lombardia non solo è bloccata dalle lotte di potere interne alla maggioranza ma, nelle dichiarazioni del neo assessore Bertolaso è tornata al 2020 e all'inaccettabile scaricabarile con il governo".