Lombardia, M5s: problema è assenza di controllo servizi Trenord

Red-Asa

Milano, 9 gen. (askanews) - "Per il M5s, sia locale che nazionale, il vero problema non è la contrapposizione tra l'assegnazione diretta o il bando, ma l'assenza totale di controllo da parte di Regione Lombardia sulla società. Lo ha scritto in una nota Nicola Di Marco, consigliere regionale del M5s Lombardia, a proposito dell'affidamento diretto dei servizi a Trenord. "Il servizio offerto è penoso e Trenord continua a fare ciò che vuole, in assoluta autonomia, sottraendosi per giunta al controllo ispettivo del Consiglio regionale, nonostante sia partecipata indirettamente (tramite Fnm) dalla stessa Regione. In più occasioni, si è avuta l'impressione che a guidare l'assessorato ci fosse l'azienda con una Giunta regionale inerme capace solo di subirne la programmazione. Un'opacità intollerabile su cui bisogna intervenire al più presto" ha aggiunto.

"Le azioni della Giunta" ha aggiunto l'esponente pentastellato "per rinnovare il materiale rotabile obsoleto o per far fronte all'esigenza di ulteriore personale viaggiante e negli impianti di manutenzione sono state assolutamente tardive. Tutte problematiche che, nel novembre 2018, hanno portato ad un piano emergenziale con la soppressione di circa 100 corse al giorno, poi sostituite con pullman".

"Il M5S al Governo sta facendo la sua parte con un investimento nel medio periodo di circa 14 miliardi di euro per potenziare la Rete Ferroviaria presente in Lombardia; presentato anche alla Presenza del Presidente Fontana ed apprezzato dallo stesso nel febbraio 2019. La Lega invece di cercare di addossare i disservizi di Trenord ad altri faccia la sua parte intervenendo sulle gravi inefficienze della società e garantisca qualità, puntualità e trasparenza" ha concluso Di Marco.