Lombardia, M5s: riforma Moratti consegna sanità territoriale a privati

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 30 lug. (askanews) - "Il quadro delineato con la proposta di evoluzione del sistema sanitario lombardo è non solo in continuità con la politica dei precedenti governatori Formigoni e Maroni, ma destinato a consegnare definitivamente il nostro sistema sanitario in mano ai privati che vedono la sanità come occasione di business". E' quanto afferma Marco Fumagalli, consigliere regionale del M5S Lombardia, a valle della seduta della Commissione regionale sanità sui temi della riforma del "Testo Unico delle leggi regionali in materia di sanità".

Fumagalli contesta la possibilità il privato possa gestire la casa della comunità: "E' il principio per la privatizzazione anche della sanità territoriale. Il mantenere in vita le Ats ha come scopo non solo quello di mettere gli amici a fare i direttori, ma a farle diventare agenzie di affari della sanità privata tramite la stipula dei contratti con gli enti erogatori". "Il disegno alla base di questa evoluzione - conclude - emergerà chiaramente quando le nostre proposte per un sistema sanitario universale pubblico e gratuito verranno respinte e allora sarà chiaro ai lombardi chi votare a seconda se vogliono una sanità che guarda al profitto o una che ha lo scopo di curare la salute dei cittadini".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli