Lombardia, M5s: treni usati per propaganda Lega, Terzi si dimetta

Red-Asa

Milano, 26 nov. (askanews) - Il M5S ha contestato nel Consiglio regionale della Lombardia, con l'esposizione di cartelli, il centro-destra dopo la pubblicazione di un colloquio tra il capogruppo della Lega Roberto Anelli e il segretario regionale Paolo Grimoldi che farebbe intendere che i nuovi treni acquistati da Regione Lombardia saranno usati a scopi di propaganda elettorale e non sulle direttrici in difficoltà. Sui cartelli mostrati in aula erano presenti le scritte: "Mettete i treni dove servono", "Assessore Terzi Dimetti", "il voto dei pendolari non si compra", "I treni non sono merci di scambio", "La Lega chieda scusa ai pendolari".

Il M5S ha illustrato anche un emendamento al Defr 2019 perché i treni nuovi siano immessi nelle direttrici in sofferenza sulla base di criteri oggettivi e di una programmazione corretta.

"L'assessorato non serve a nulla è ormai un ministero di propaganda, Terzi deve fare un passo indietro, è chiaro a tutti che non decide nulla. I treni per la Lega sono merce elettorale e quelli nuovi andranno sulle linee più frequentate, per essere visti, e non su quelle allo sbando dove i pendolari trascorrono ore di inferno tra ritardi e soppressioni quotidiane. I pendolari non meritano di essere trattati come bestie" ha commentato in una nota Marco Degli Angeli, consigliere regionale del M5S Lombardia.