Lombardia, Monti: Piano sociosanitario va aggiornato post-Covid

Red-Mch

Milano, 3 giu. (askanews) - "Abbiamo deciso di rinviare la votazione del Piano sociosanitario regionale perché il testo deve essere aggiornato alla luce dell'emergenza sanitaria che ha colpito la nostra regione negli ultimi mesi. Il contesto è profondamente mutato, per cui dobbiamo procedere ad una riflessione complessiva". Lo ha spiegato Emanuele Monti (Lega), Presidente della Commissione Sanità e Politiche Sociali di Regione Lombardia, sul rinvio del 'Piano sociosanitario integrato lombardo 2019 - 2023'.

"Ad oggi - ha aggiunto Monti - manca ancora un quadro chiaro a livello nazionale: il Piano sociosanitario nazionale non è ancora stato approvato, quindi mancano indicazioni importanti che andranno recepite".

Il rinvio del voto, ha spiegato il presidente della commissione Sanità, "è avvenuto in accordo con tutte le forze politiche in maniera trasversale, ci tengo a ribadirlo per ragioni ben fondate. Abbiamo dovuto affrontare, come Lombardia, una crisi senza precedenti, adattando il nostro sistema sanitario all'emergenza. Il Piano, che era stato preparato prima della crisi, deve quindi essere aggiornato".

Monti si è detto stupito della polemica politica sorta nelle ultime ore, con Pd e Movimento 5 stelle in prima linea. "Cogliere ogni minima occasione per fare polemica sulla pelle dei lombardi è una forma di sciacallaggio politico che considero inaccettabile, ma che evidentemente è diventato il loro passatempo preferito", ha concluso Monti.