Lombardia, Moratti: con riforma Welfare più servizi in farmacie

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 9 giu. (askanews) - "Il nostro obiettivo è che le farmacie continuino a essere e diventino ancora di più un punto di forza del nostro sistema sanitario regionale, questo ruolo credo sarà valorizzato attraverso la crescita della farmacia dei servizi, non più e non solo una farmacia che distribuisce e vende prodotti, ma una farmacia dà servizi come le prenotazioni delle visite, la raccolta delle autocertificazioni del reddito per usufruire delle esenzioni, tanti servizi" che saranno sempre più numerosi. Lo ha detto la vicepresidente e assessore al Welfare della Regione Lombardia, Letizia Moratti, durante un webinar organizzato da Federfarma Lombardia in collaborazione con Ambrosetti.

"Per il futuro con la revisione della legge 23 ribadiremo il ruolo farmacie come presidio territoriale, essendo l'aspetto territoriale il punto cruciale della revisione" ha aggiunto Moratti. L'obiettivo, ha ribadito, è "trasformare questo luogo amico", cioè le farmacie, "da luogo di distribuzione di farmaci a luogo di prossimità con il cliente-utente, svolgendo un ruolo di consiglio e assistenza che sarà sempre più prezioso nell'ambito di questa sanità territioriale che è il punto centrale della revisione della legge 23" ha concluso.