Lombardia, mozione M5s per non rinunciare a dibattito su S.Siro

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 14 gen. (askanews) -"Sto preparando una mozione che impegni la Giunta di Regione Lombardia a non prendere iniziative volte a concedere la deroga e garantire quindi il dibattito pubblico" sul futuro dell'area di San Siro, "pur preservando la salute. Data la situazione Covid". Lo ha scritto in una nota Massimo De Rosa, consigliere regionale Movimento Cinque Stelle in Lombardia, in merito alla lettera con la quale il Comune di Milano lascia alla Regione la possibilità di derogare sul dibattito pubblico sul nuovo stadio che Inter e Milan intendono costruire al posto del Meazza.

"Da Palazzo Marino arriva l'ipotesi di chiedere alla Regione una deroga al dibattito pubblico sul nuovo San Siro. È possibile, è previsto dal Decreto Semplificazioni, art. 8 comma 6 bis, ma il punto non è questo. Non stiamo parlando di cosa legge e cavilli permettano, ma di cosa sia corretto fare nell'interesse non solo delle società, ma soprattutto dei milanesi" ha osservato De Rosa.

"Sul progetto di costruzione del nuovo stadio San Siro non è accettabile estromettere il quartiere, i cittadini e tutti gli stakeholder coinvolti dal dialogo. Si tratta di volontà politica. La nostra risponde all'esigenza che tutte le voci siano ascoltate e che sia istituito un osservatorio di monitoraggio dell'andamento dei lavori, all'interno del quale i residenti di San Siro siano rappresentati" ha aggiunto.

"Ritengo che le Istituzioni debbano impegnarsi a garantire, in tempi celeri, il dibattito in sicurezza, come previsto dalle norme in vigore compatibilmente alla situazione pandemica, piuttosto che studiare il modo per non ascoltare la voce dei cittadini", ha concluso il consigliere pentastellato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli