Lombardia, opposizione abbandona Aula: non abbiamo accesso atti

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 26 gen. (askanews) - L'opposizione in Consiglio regionale lombardo ha abbandonato i lavori dell'Aula per protestare contro la mancata comunicazione dei dati disaggregati della situazione epidemiologica per il Covid-19 in Lombardia e più in generale per avere "accesso agli atti". "La nostro posizione è quella di non poter continuare questa seduta, come pd usciremo dall'Aula", ha detto il capogruppo pd Fabio Pizzul.

"Anch'io mi trovo in difficoltà a portare avanti attività e non è un problema che riguarda solo i dati, ma in generale l'accesso agli atti - ha affermato Marco Degli Angeli, del M5s - Le nostre richieste non vengono prese in considerazione. Mi trovo impossibilitato nel lavorare. I cittadini hanno bisogno di trasparenza. Abbiamo interrogazioni presentate nel mese di maggio, giugno e luglio che ancora vengono tenute nei cassetti, mi chiedo per quale motivo. Viene impedita - ha concluso - la Possibilità di portare avanti nostra azione di controllo e di indirizzo. Sono impossibilitato a lavorare" mentre "i cittadini chiedono trasparenza".

Noccolò Carretta, di Azione, ha contestato l'assenza del presidente della Regione Attilio Fontana e della vicepresidente Letizia Moratti "in una seduta così importante. Da Fontana - ha detto Carretta - è stata data una versione dei fatti parziale. Chiediamo che vengano forniti i dati che chiediamo da mesi. A causa di queste comunicazioni sono state tenute in casa migliaia di persone. E in segno di solidarietà con i consiglieri espulsi, anche io non parteciperò a questa seduta".