Lombardia, Pd: riaprire nidi e asili, lo auspica anche Bianchi

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 16 mar. (askanews) - "Si può evitare di chiudere nidi e scuole dell'infanzia: per questo chiediamo che il Governo ci ripensi e riapra i servizi educativi per i più piccoli". Lo hanno scritto in una nota Paola Bocci e Fabio Pizzul, consigliera e capogruppo regionali del Pd in Lombardia, ragionando su quanto sta accadendo e raccogliendo le istanze di molte famiglie e molti educatori e gestori lombardi.

"Di fatto, non ci sono evidenze di un incremento dei contagi in questa fascia di età e non esiste Dad che tenga per bambini così piccoli: per loro quello che è importante è il rapporto con i coetanei, è il confronto di persona con l'insegnante, l'apprendimento di tutto ciò che è prescuola", hanno ricordato i consiglieri Pd.

"Dunque, la relazione in presenza è fondamentale per i bambini da 0 a 6 anni e su questo apprezziamo che il Ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi si sia espresso a favore di una riapertura celere e che il Governo stia lavorando per riportarli in presenza il prima possibile in sicurezza", hanno aggiunto Bocci e Pizzul.

"Ogni scuola di ordine e grado dovrebbe veder consentita l'apertura delle lezioni in presenza: bambini e ragazzi stanno soffrendo tanto e sono coloro che più di tutti stanno pagando il prezzo della pandemia", hanno concluso Bocci e Pizzul.