Lombardia, Pd: Valfurva ancora isolata, manca programma interventi

Lzp

Milano, 17 set. (askanews) - "Ad oggi manca un programma di intervento complessivo di messa in sicurezza della frana del Ruinon che è conosciuta e monitorata dal 1997 e dopo vent'anni non esiste ancora una pianificazione degli interventi necessari a consentire i collegamenti sicuri con i comuni e i territori interessati". Così Fabio Pizzul e Raffaele Straniero che questa mattina - durante il primo question time del Consiglio regionale dedicato alla frana in alta Valtellina che ha determinato, per motivi di sicurezza, la chiusura del collegamento principale, la strada provinciale 29 - hanno chiesto all'assessore al Territorio e alla Protezione civile, Pietro Foroni, quali sono gli interventi urgenti previsti per il ripristino dei collegamenti e per la riapertura della strada provinciale, dati i danni già provocati all'economia della zona e alla quotidianità dei residenti e l'importanza della l'area, anche in vista delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026.

"Ringraziamo l'assessore per il dettagliato resoconto - replicano i consiglieri - ma dobbiamo prendere atto che la Regione Lombardia agisce soltanto in emergenza e che non ha mai preso misure strutturali, incrociando le dita per vent'anni e abbandonando la Valfurva, rimasta sempre più isolata. Adesso si parla di misure vere, di bypass idraulico e di gallerie, ma finora? Non si può sempre incolpare il governo di turno, quando per vent'anni questa giunta non è stata capace di effettuare una seria programmazione".