Lombardia, pre-intesa su incentivi a medici di base per vaccini

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 19 ott. (askanews) - La Giunta della Regione Lombardia, su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti, ha approvato una delibera che contiene una pre-intesa con i Medici di medicina generale (Mmg) per un loro coinvolgimento nelle campagne vaccinali antinfluenzale e anti-Covid. L'accordo integrativo per l'anno 2021 è basato su uno stanziamento di oltre 4 milioni di euro.

L'intesa mira, in particolare, a incentivare i Mmg a partecipare alla campagna di vaccinazione anti-Covid, nonché a quella antinfluenzale. Lo stanziamento di 4.161.057 euro consentirà di trovare nuovo personale medico e infermieristico così da ampliare gli orari degli ambulatori. L'accordo, infine, conferma gli incentivi degli anni precedenti, destinati al riconoscimento di nuove forme associative e di nuovo personale di studio.

"Il documento - ha commentato Moratti in una nota - integra la pre-intesa sulla partecipazione alla campagna di vaccinazione anti-Covid, approvata a fine gennaio. L'accordo punta al pieno coinvolgimento dei medici di famiglia nell'attuazione delle campagne vaccinali in corso".

"Un contributo, quello dei medici di famiglia - ha concluso Letizia Moratti - che riteniamo fondamentale non solo per affrontare l'ultimo miglio dell'emergenza pandemica, ma anche per farci trovare pronti all'arrivo di forme influenzali e a scongiurarne ricadute sulla popolazione, specie quella più anziana o fragile".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli