Lombardia: premio Stelle d’Europa Calre a Pirellone per 'Viaggi della Memoria'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 17 nov. (Adnkronos) – Con la legge 'I viaggi della Memoria' il Consiglio regionale della Lombardia si è aggiudicato il primo premio Stelle d’Europa, sezione 'voto del pubblico', indetto dalla Calre, la Conferenza delle 72 assemblee legislative regionali d’Europa. Il Premio, nato nel 2016 per valorizzare quelle iniziative adottate dalle Assemblee regionali europee volte a migliorare un aspetto della vita economica, culturale o sociale dei territori e delle comunità, si è articolato quest’anno in tre diverse categorie: 'Premio del Pubblico', 'Premio del Comitato permanente' e 'Premio dell'Assemblea plenaria'. Sono state presentate dieci candidature da parte di nove assemblee aderenti alla Calre.

"È una grande soddisfazione aver vinto il premio del pubblico perché significa aver saputo intercettare l’apprezzamento di tanti cittadini su un tema fondamentale, quello della memoria che riguarda non solo la comunità lombarda e italiana ma anche il nostro continente per aver subito nel Novecento fatti tra i più drammatici della storia", ha sottolineato il vice presidente del Consiglio regionale della Lombardia Carlo Borghetti, intervenendo al terzo incontro annuale dell’Assemblea plenaria della Calre al Parlamento della Vallonia a Namur in Belgio, presieduto da Jean-Claude Marcourt, presidente della Calre.

"Mi auguro -ha aggiunto- che la legge sui 'Viaggi della Memoria', di cui sono stato primo firmatario, possa essere ora accolta e rilanciata a livello europeo da altre Assemblee regionali. La guerra di questi giorni ci insegna che nulla è acquisito per sempre, la libertà, la democrazia vanno tenute vive anche attraverso la storia del passato e le iniziative in sinergia tra istituzioni e mondo della scuola per intercettare l’educazione dei giovani". Al premio del pubblico attribuito al Consiglio regionale della Lombardia, si affiancano sul podio la spagnola Asamblea de Extremadura e la comunità autonoma di Castiglia che vincono rispettivamente il Premio del Comitato permanente con l’evento 'La voce del popolo ucraino nell'Assemblea dell'Estremadura' e quello dell'Assemblea plenaria con il primo forum interparlamentare spagnolo sulla disabilità e l'accessibilità universale.