Lombardia: primo sì a medaglie Olimpiadi 2026 da rifiuti riciclati

red-fcz

Milano, 5 nov. (askanews) - Le medaglie olimpiche di Milano-Cortina 2026 potrebbero essere realizzate con rifiuti elettrici ed elettronici riciclati. Il consiglio regionale della Lombardia ha infatti approvato la mozione presentata dal M5S con l'obiettivo di sensibilizzare la comunità civile a essere più attenta all'ambiente e alla corretta gestione dei rifiuti. Nel documento firmato dal consigliere Massimo De Rosa si ricorda che questo progetto è già stato realizzato per le prossime Olimpiadi di Tokyo, dove in due anni sono state recuperate quasi 80 mila tonnellate di scarti (vecchie macchine fotografiche, telefonini, laptop e altri dispositivi) dalla cui demolizione sono stati ottenuti i metalli per creare le medaglie.

"Il progetto - ha commentato De Rosa - offrirebbe ai cittadini l'opportunità di svolgere un ruolo attivo nella preparazione dei giochi contribuendo a promuovere un'economia più green". Il sottosegretario con delega ai Grandi Eventi Sportivi, Antonio Rossi, ha confermato che è tra gli obiettivi della Regione supportare questa iniziativa: "La Regione - ha detto - non ha una competenza diretta su questa scelta ma ci faremo carico di proporre questa idea al comitato organizzatore e favorirne l'attuazione suggerendo anche l'utilizzo a tal fine dell'impianto di trattamento dei rifiuti elettrici ed elettronici realizzato nel carcere di Bollate".