Lombardia, protesta del M5s contro restituzione vitalizio Formigoni

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 20 apr. (askanews) - Il Movimento Cinque stelle ha protestato all'interno del Consiglio regionale della Lombardia contro la decisione della commissione Contenziosa del Senato di restituire il vitalizio all'ex presidente lombardo e ex parlamentare Roberto Formigoni. Questi aveva fatto ricorso contro la sospensione dell'assegno dopo la condanna definitiva a 5 anni e 10 mesi di reclusione per corruzione. Nel corso della seduta del consiglio regionale i consiglieri pentastellati hanno esposto cartelli con le scritte "Ai Lombardi meno sanità, al Celeste soldi in quantità ", "Con la Lega meno ristori più vitalizi", "Basta dané ai condannati".

"Chiediamo di discutere una mozione urgente - ha commentato in una nota Massimo De Rosa, capogruppo del M5S - perché la Lombardia si spenda a Roma per l'abolizione dei vitalizi ai soggetti condannati per reati contro la pubblica amministrazione. E si riveda la disciplina che sospende il trattamento previdenziale a chi in sanità ha ripreso servizio per far fronte al Covid. Non sta né in cielo né in terra che politici condannati si intaschino il vitalizio mentre chi offre volontariamente un servizio meritorio al paese si veda tolta la pensione. Da questo punto di vista il caso Formigoni è vergognoso oltre che imbarazzante ma il centrodestra continua a difendere i privilegi persino per coloro che sono stati condannati definitivamente".