Lombardia: road map riforma sanità, entro luglio approvazione progetto di legge (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – "Ho condiviso con la vicepresidente Moratti e il presidente Fontana un metodo di lavoro – ha detto Monti – di concerto con i componenti dell’Ufficio di presidenza, la consigliera Simona Tironi (FI) e il consigliere Gregorio Mammì (M5S), per formalizzare l’avvio della revisione della legge regionale 23/2015. Abbiamo chiesto contestualmente di condividere un approccio orientato alla condivisione delle idee messe in campo. Il rilancio e il potenziamento del sistema sanitario regionale non può essere un interesse di parte ma deve necessariamente vedere tutte le forze politiche impegnate nella stessa direzione. Veniamo da mesi molto difficili in cui la pandemia ha inasprito la dialettica politica, ma ora c’è bisogno di uno sforzo per smorzare i toni e lavorare nel merito".

L’annuncio della lettera è stato accolto da critiche da parte dei consiglieri della minoranza, che hanno sottolineato la necessità di un maggior coinvolgimento della Commissione a partire dalla determinazione dei tempi e del metodo di lavoro. “Avrei preferito -ha commentato il Vice Presidente del Consiglio regionale Carlo Borghetti (Pd) – che la proposta partisse dalla Commissione e non dalla Giunta come annunciato oggi. L’iniziativa legislativa è infatti prerogativa del Consiglio e perciò rispettarla nella forma e nella sostanza è la prima condizione per procedere in sintonia e in uno spirito di condivisione”.