Lombardia, Rolfi: ricerca agricola fa passi gigante, Nbt non è Ogm

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 11 gen. (askanews) - "La sostenibilità in agricoltura non si ottiene con l'ideologia, ma con il pragmatismo e l'innovazione. La ricerca scientifica ha fatto passi da gigante in ambito genetico. Confondere le 'New Breeding Techniques' con gli Ogm, come fanno alcune sigle ambientaliste, significa volere generare confusione attraverso scorciatoie ideologiche". Lo ha detto l'assessore regionale lombardo all'Agricoltura, Fabio Rolfi, in merito al manifesto di alcune associazioni ambientaliste contro le tecniche di miglioramento genetico per le colture.

"Le Nbt - ha osservato l'assessore regionale - sono tecniche che velocizzano processi naturali di evoluzione genetica. Nulla a che vedere con gli Ogm, tema vecchio e sepolto. Su questi temi bisogna essere precisi, evitare confusioni e fraintendimenti anche a livello comunicativo".

Secondo Rolfi le Nbt "possono garantire piante resistenti in grado di far fronte a cambiamenti climatici e parassiti, che stanno portando danni enormi all'agricoltura italiana. Consentirebbero inoltre di ridurre trattamenti chimici offrendo agli agricoltori maggiore produttività, minori costi e più sostenibilità sia ambientale che economica. Ogni progresso in questo ambito è da guardare con favore".