Lombardia, Rozza (Pd): Regione fa cresta su medici e infermieri

Lme

Milano, 12 giu. (askanews) - "Possibile che, con il mare di soldi che ha ricevuto e ricever dal Governo, la Lombardia debba fare la cresta sui soldi destinati a chi ha dato tutto e ha rischiato molto per affrontare il virus? La Regione Lombardia ha ricevuto dal Governo 73 milioni di euro solo per gli incentivi a medici, infermieri e personale del servizio sanitario regionale, per il lavoro fatto durante l'emergenza Covid. Ne ha ricevuti e ricever, per l'anno 2020, 727 milioni mal contati, che andranno anche per nuove assunzioni e per l'adeguamento degli ospedali. Oltre a questi, tutte le spese connesse al contrasto all'epidemia vengono rimborsate, sempre dal Governo, a pi di lista. A fronte di questo, incredibile che dai bonus destinati ai medici la Regione a guida leghista sottragga gli oneri riflessi e soprattutto l'Irap delle rispettive aziende sociosanitarie, che una tassa regionale. inqualificabile, stanno prendendo per il collo medici e infermieri". Lo dichiara la consigliera regionale del Pd Carmela Rozza in merito all'incentivo concesso a medici, infermieri e personale del servizio sanitario regionale per il lavoro fatto durante l'emergenza Covid. A questo scopo il Governo ha stanziato 73 milioni di euro e la Regione 82 ma, a differenza di quanto scritto nei decreti del Governo, la Regione ha deciso di includere in questa dotazione gli oneri riflessi e la quota di Irap dovuta dagli ospedali di appartenenza alla Regione.