Lombardia, sì a incorporazione del Comune di Vendrogno in Bellano

Red-Asa

Milano, 4 dic. (askanews) - Via libera della Commissione Affari Istituzionali del Consiglio regionale della Lombardia, presieduta da Alessandra Cappellari (Lega), dopo l'esito del referendum consultivo comunale del 22 settembre scorso, all'incorporazione del Comune di Vendrogno in quello di Bellano, in provincia di Lecco. I due centri fanno parte delle Prealpi orobiche e si affacciano direttamente sul Lago di Como, ma mentre Vendrogno è Comune totalmente montano, Bellano è anche un borgo rivierasco.

Si tratta di due territori di dimensioni omogenee ma molto differenti tra loro. In particolare, il territorio di Vendrogno risulta più critico dal punto di vista della messa in sicurezza delle infrastrutture viarie, al contrario Bellano ha rafforzato la sua identità turistica. La decisione di oggi rinsalda il forte legame che storicamente unisce i due territori, che hanno già istituito l'Unione dei Comuni, un legame che vede già Bellano quale principale centro di servizi per i Vendrognesi, (istruzione, primo soccorso, banche e attività commerciali).

"Questa scelta - ha commentato in una nota il relatore, Alex Galizzi (Lega) - pone in essere un'azione amministrativa efficace per assicurare servizi quantitativamente e qualitativamente adeguati ai cittadini per realizzare le opere che servono al territorio, evitando lo spopolamento di un comune, che per ampiezza e conformazione montana non permette di garantire adeguati servizi".