Lombardia, Sala: tardi per Terzo Polo ma poi confronto con tutti

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 16 nov. (askanews) - Per il sindaco di Milano Giuseppe Sala il centrosinistra avrà un proprio candidato alle elezioni regionali lombarde. A chi gli ha chiesto, a margine di una conferenza stampa a Milano, se è tardi per tentare un riavvicinamento al Terzo Polo, Sala ha replicato: "Penso di sì, ma a questo punto che ci sia un nostro candidato e poi si discuterà. Io apprezzo anche l'atteggiamento della Moratti, ma da quello che capisco dai partiti c'è una discussione in corso per avere un nostro candidato e poi ci si confronterà con tutti, anche con la Moratti".

Un nome di peso del Pd può far fare passo di lato della Moratti? "Non mi risulta ci sia un nome di peso del Pd che sia disponibile in tempi così stretti - ha replicato Sala - e al contempo sia una candidatura solida. Le candidature sono quelle che leggete anche voi. Rimane il fatto che non è sbagliato a questo punto avere un quarantenne candidato, che se no continuiamo a parlare di ringiovanimento della classe politica e poi invece siamo sempre noi".

Alla domanda se il nome di Letizia Moratti sia considerato irricevibile, Sala ha risposto: "Questo è quello che pensa il partito democratico. Capire quello che cosa pensano gli elettori è un esercizio non facile, si presume che questo cambiamento, da quel che mi dicono, sia stato troppo repentino e quindi difficile da gestire. Probabilmente avere un candidato vuol dire anche mettersi a discutere anche col Terzo polo perché la convinzione di cambiare questa disastrosa gestione di questi ultimi anni deve esserci in tutti noi", ha concluso.