Lombardia: seduta consiglio regionale 31 marzo in forma 'ridotta'

Lombardia: seduta consiglio regionale 31 marzo in forma 'ridotta'

Milano, 23 mar. (Adnkronos) – Il consiglio regionale della Lombardia si riunirà il prossimo 31 marzo, anche se in modalità ridotta. Lo ha fatto sapere il presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Alessandro Fermi, al termine della conferenza dei capigruppo. Il consiglio è convocato "per discutere e approvare alcuni provvedimenti urgenti: all’ordine del giorno della seduta i progetti di legge sul differimento dei termini stabiliti da leggi e regolamenti regionali e sulle disposizioni in materia contabile alla luce dell’emergenza Covid-19".

La seduta si terrà secondo una modalità eccezionale, sperimentata per la prima volta nella storia del consiglio regionale della Lombardia, sul modello seguito da Camera e Senato in occasione del voto sullo scostamento del deficit. Ogni gruppo interverrà con la metà dei suoi Consiglieri, così da garantire la presenza in aula di 41 componenti, in proporzione alla consistenza dei gruppi, con arrotondamento per difetto e salvaguardia dei monogruppi: un numero inferiore non assicura il numero legale.

In buona sostanza, la “composizione ridotta per Coronavirus” non impatta sulle procedure assembleari, non deroga al Regolamento e non cambia le regole e il sistema di votazione in Aula. La particolarità in questo caso sarà l’assenza concordata di un numero molto elevato dei componenti dell’Assemblea, per decisione dei Capigruppo, come soluzione emergenziale per ridurre i rischi da contagio.