Lombardia: Strada (Lce), 'dialogo con Terzo Polo irrinunciabile, Tabacci candidato di sintesi' '

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 17 nov. (Adnkronos) – "Il primo obiettivo dei Civici è mandare a casa la giunta Fontana ed evitare che anche in Lombardia si riaffermi una deriva di destra come quella che ha espresso a livello nazionale l’attuale governo". Lo dichiara Elisabetta Strada, consigliere regionale del gruppo Lombardi civici europeisti, aggiungendo: "A tale scopo è indispensabile chiamare a raccolta tutte le forze moderate di centro e di centro-sinistra per trovare una sintesi reale, che esprima un vero progetto alternativo a quello dell’attuale maggioranza e che abbia un programma politico ampiamente condiviso".

"È chiaro a tutti, ormai da tempo, che il concetto di 'schieramenti' ha perso la sua connotazione tradizionale -afferma Strada-. I moderati sono preoccupati e non possiamo permetterci che, in nome di una difesa delle singole identità partitiche e ideologiche, una regione come la Lombardia vada incontro ad altri cinque anni di governo di centrodestra, che rischierebbe peraltro di essere poco di centro e molto di destra. In questo momento così complesso, dunque, per noi è irrinunciabile e fondamentale mantenere vivo il dialogo con il Terzo Polo sul progetto e i contenuti, al di là delle logiche di appartenenza".

E "chi, secondo noi, è in grado di trovare una sintesi aggregativa per tutte le forze moderate, di sinistra e ambientaliste è Bruno Tabacci, per il quale abbiamo avanzato ufficialmente e con determinazione la candidatura ad essere il prescelto dalla coalizione per contrastare la destra di Fontana. Solo così -conclude- la Lombardia potrà essere davvero contendibile".