In Lombardia tamponi antigenici gratuiti per scuole superiori

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 15 feb. (askanews) - La Giunta regionale della Lombardia ha approvato, su proposta del vicepresidente ed assessore al Welfare Letizia Moratti e di concerto con l'assessore all'Istruzione Fabrizio Sala, una delibera che avvia la prenotazione dell'offerta di tamponi antigenici per scuole secondarie di secondo grado e istituti di formazione professionale. Obiettivo del provvedimento è quello di aumentare la sorveglianza sanitaria e i testing tra gli studenti dai 14 ai 19 anni e il personale docente e non delle scuole superiori.

"Il servizio gratuito - ha commentato in una nota Moratti - è un'opportunità per individuare eventuali casi Covid-19 positivi in modo precoce. E va ad aggiungersi alle altre modalità già attive sul territorio. In questa fase della pandemia vi è evidenza infatti di una sua elevata trasmissione nei gruppi di popolazione più giovane. Con particolare riguardo proprio alla fascia di età tra i 14 e i 19 anni, che si caratterizza per una intensa attività sociale e una bassa manifestazione clinica del Covid". Con questa misura, ha aggiunto Fabrizio Sala, "Andiamo nella direzione di una scuola sempre più sicura. Tracciamento e tamponi sono tra le nostre priorità per un rientro a scuola che possa garantire continuità didattica".

Il percorso semplificato per attivare test antigenici in ambito scolastico si rivolge ai contatti stretti a partire dal quinto giorno dall'identificazione di un caso positivo. La prenotazione si può fare sulla piattaforma regionale www.prenotasalute.regione.lombardia.it o tramite app 'Salutile Prenotazioni'. L'iniziativa interessa 1.345 scuole, tra secondarie di secondo grado e istituti professionali. La proposta va ad aggiungersi al coinvolgimento dei pediatri per le fasce di età minore e delle farmacie.

Le farmacie, per finalità di tracciamento, dovranno garantire anche l'inserimento degli esiti (sia positivi che negativi) effettuati extra Sistema sanitario regionale. Alle farmacie che aderiscono all'iniziativa verranno distribuiti test antigenici forniti dalla Struttura commissariale, secondo modalità che saranno indicate dalla Direzione generale Welfare. In caso, infine, di tampone antigenico positivo da confermare, la prenotazione del tampone molecolare dovrà essere effettuata sempre tramite i servizi della rete regionale di prenotazione.