Lombardia, Terzi: 1 mln a pendolari alta velocità Milano-Brescia

Red-Asa

Milano, 3 mar. (askanews) - Anche per quest'anno la Giunta regionale della Lombardia, su proposta dell'assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, ha stanziato 1 milione di euro per la 'Dote Trasporti'. I pendolari che utilizzano l'Alta Velocità della linea Milano-Brescia-Desenzano-Peschiera potranno quindi ottenere un contributo compreso fra 10 e 90 euro al mese sugli abbonamenti acquistati da marzo 2020 a febbraio 2022.

"In questo modo - ha scritto in una nota l'assessore Terzi - aiutiamo concretamente circa 2.000 pendolari bresciani. Possono richiedere la Dote tutti i residenti in Lombardia, indipendentemente dal reddito, che acquistano abbonamenti per i treni Alta Velocità per tratte interne tra Milano, Brescia, Desenzano e Peschiera del Garda (rientra nell'area della tariffa regionale), titolari di abbonamenti AV integrati validi per viaggiare sia sui treni Alta Velocità sia sui treni regionali e suburbani ed eventuali altri mezzi di trasporto pubblico, sia urbano che extraurbano".

L'iniziativa è motivata dal considerevole aumento di spesa, cominciato a gennaio 2017 con la trasformazione dei treni FrecciaBianca in FrecciaRossa che ha reso non più utilizzabile la Carta Plus da parte dei pendolari della linea Milano-Brescia, per i pendolari che acquistano abbonamenti per i treni Alta Velocità sia i treni regionali ed eventuali altri mezzi pubblici. Il contributo varia in base al tipo di abbonamento acquistato e alla tratta per un massimo di 70-90 euro a mensilità per chi acquista l'abbonamento per treni Alta Velocità + IVOL (Io viaggio ovunque in Lombardia).