Lombardia, Violi(M5s) incontra farmacisti: no a liberalizzazioni

Red-Mil

Milano, 29 gen. (askanews) - Il candidato dell'M5s alla presidenza della Regione Lombardia, Dario Violi, ha ribadito dopo un incontro con Federfarma Lombardia, l'Associazione Titolari di Farmacie Lombardi, la "ferma contrarietà" dei pentastellati alle liberalizzazioni in questo settore. "In un confronto aperto con Federfarma Lombardia ho sottolineato la necessità di un servizio integrato con infermieri e operatori sanitari, medici di base, farmacisti che garantiscano un presidio territoriale continuo. In Lombardia deve crescere e migliorare l'offerta di servizi sanitari e l'attenzione al paziente deve tornare a essere una priorità" ha scritto Violi in una nota.

"Anche per questo ho ribadito la nostra ferma contrarietà alle liberalizzazioni, che ammazzano la professionalità e la competenza. Tra i temi trattati anche quello della dose unica, ovvero confezioni adeguate al ciclo di terapia. Ho ascoltato attentamente le problematiche dei farmacisti e riscontrato interesse per le nostre proposte. Il nostro obiettivo è consolidare la funzione sociale delle farmacie, e, allo stesso tempo, garantire processi e regolamenti chiari e trasparenti" ha concluso.