Lombardia zona rossa, Sala: "Milanesi state a casa"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Oggi un quotidiano titola 'Sala guida la rivolta dei sindaci', io non guido nessuna rivolta". Lo afferma il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, in un videomessaggio pubblicato su Facebook.

Il primo cittadino meneghino ricostruisce quindi quanto accaduto nelle ore scorse: "Dei miei colleghi sindaci di città capoluogo di provincia lombarda (Brescia, Bergamo, Mantova e Cremona, ndr) hanno legittimamente scritto al presidente Fontana e al ministro Speranza chiedendo di aver visibilità dei dati della loro provincia, ipotizzando la possibilità che le loro province non siano da considerarsi rosse ma arancioni". Quindi ha specificato Sala: "Questo non riguarda Milano, sia chiaro".

"Le decisioni del governo vanno rispettate, dirò di più, io invito i milanesi a stare in casa il più possibile in queste giornate difficili", ha aggiunto il primo cittadino di Milano.