L'ombra di una setta su un doppio suicidio nel Forlivese

no credit

AGI - Si stende l'ombra di una setta sul doppio suicidio nel Forlivese. I due coniugi ritrovati senza vita in una villa di una frazione di Santa Sofia, erano affiliati ai Seguaci del Ramtha, un gruppo che preannuncia come imminente la fine del mondo.

I due, un 67enne e una 65enne, sono morti per un colpo di arma da fuoco. Secondo gli investigatori, si sarebbero suicidati in contemporanea usando a due pistole regolarmente detenute e ritrovate vicino ai corpi. La coppia si trovava nella villa di viale dei Pini 27 a Spinello, di loro proprietà da diversi anni. Ignoto al momento il contenuto di un messaggio che i due hanno lasciato motivando il loro gesto estremo.

Marito e moglie, ex funzionari pubblici in pensione, erano residenti a Roma. La Procura di Forlì, pm Francesca Rago, ha aperto un fascicolo e indagano i carabinieri. I corpi sono stati trovati dai vigili del fuoco ieri sera dopo l'allarme dei figli che non avevano loro notizie da qualche giorno e non riuscivano a contattarli. Il medico legale ha datato il decesso a oltre 24 ore dal rinvenimento.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli