L'Oms chiarisce: COVID-19 è il nome della malattia non del virus

San

Roma, 11 feb. (askanews) - COVID-19 (che sta per Corona Virus Disease 2019) è il nome della malattia causata dal nuovo coronavirus, secondo quanto ha deciso l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms). L'agente patogeno (non la malattia) era stato nominato provvisoriamente 2019-nCoV, mentre la Cina alcuni giorni fa lo aveva chiamato NCP (per "novel coronavirus pneumonia"). L'hashtag su twitter è #COVID19.

L'annuncio è arrivato oggi nel briefing del direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus. "Avere un nome è importante per impedire l'uso di altri nomi che possono essere inaccurati o rappresentare uno stigma", ha spiegato Tedros. "Dovevamo trovare un nome che non fosse di un luogo geografico, di un animale, di un individuo o di un gruppo di persone, che fosse pronunciabile e legato alla malattia" ha spiegato.

L'Organizzazione mondiale della sanità ha chiarito che COVID-19 non è dunque il nome del virus ma il nome della sindrome causata dal virus, che quindi rimane con il nome provvisorio di 2019-nCoV, attribuito sempre dall'Oms.