London Bridge, padre ragazzo ucciso: reazione Johnson disgustosa

Bea

Roma, 2 dic. (askanews) - Il padre del venticinquenne ucciso venerdì in un attacco terroristico all'arma bianca sul London Bridge ha condiviso dei post sui social media in cui la reazione del premier britannico Boris Johnson agli omicidi viene definita "al di là del disgustoso".

David Merritt, il cui figlio Jack è stato ucciso insieme a una ragazza, Saskia Jones, da Usman Khan, condannato per terrorismo in semilibertà, ha attaccato il premier e la ministra degli Interni Priti Patel, che hanno preso spunto dall'attacco per lanciare una stretta sulla criminalità. Merritt ha suggerito che i Tories usano la morte del figlio per promuovere un'"abietta propaganda" e ha condiviso un tweet che accusa Johnson di tentare di "trarre un guadagno politico dalla morte di persone in un attacco terroristico". (Segue)