Londra 2012, giocare in casa aiuta in molti sport, ma non in tutti

New York (New York, Usa), 28 lug. (LaPresse) - Un nuovo rapporto della Goldman Sachs, realizzato da Jose Ursua e Kamakshya Trivedi, rivela che giocare in casa alle Olimpiadi offre davvero molti vantaggi: i Paesi che ospitano i Giochi olimpici tendono a portare a casa più medaglie, anche se ciò non accade in tutti gli sport. "In alcuni casi, il numero di medaglie è aumentato del 50% per i Paesi dove si svolgevano le Olimpiadi", segnalano gli autori dello studio. In passato, i Paesi che ospitavano i Giochi olimpici hanno vinto in media da 1,5 a 3 medaglie in più in ciclismo, ginnastica, vela, nuoto e lotta. Altri sport, tra cui il calcio, la ginnastica ritmica, la pallanuoto non hanno ricevuto altrettanti benefici.

Per quanto riguarda l'impatto finanziario dei Giochi olimpici, è una variabile instabile: le Olimpiadi di Monaco del 1972 e di Montreal del 1976 hanno prodotto notevoli perdite finanziarie, mentre quelle di Los Angeles del 1984, Barcellona del 1992 e di Atlanta del 1996 hanno chiuso con un bilancio più che positivo. Secondo lo studio, non è ancora possibile prevedere l'impatto finanziario dei Giochi di Londra sulla città.

Ricerca

Le notizie del giorno