Londra: "Iniziati i negoziati con i talebani"

·1 minuto per la lettura
- (Photo: Other)
- (Photo: Other)

All’indomani dell’addio definitivo delle truppe Usa all’Afghanistan sono iniziati in Qatar i colloqui fra Londra e i talebani. Sono destinati, nelle intenzioni del governo di Boris Johnson, a cercare di assicurare un corridoio di uscita dall’Afghanistan a cittadini britannici e afghani rimasti indietro dopo il ritiro militare occidentale, ma intenzionati a lasciare il Paese.

“Il rappresentante speciale del primo ministro per la transizione afghana, Simon Grass, è a Doha e sta incontrando alti rappresentanti talebani per sottolineare l’importanza di un passaggio sicuro dall’Afghanistan ai cittadini britannici e a quegli afghani che hanno lavorato con noi negli ultimi 20 anni”, ha dichiarato Downing Street.

Preso il potere, i talebani dovranno fondare un nuovo governo. E questo esecutivo, dice il portavoce, “senza alcun dubbio, sarà un governo islamico.
Qualunque sia la combinazione, che sia islamico è garantito”. Zabihullah Mujahid ha aggiunto di sperare che le discussioni e le consultazioni sulla formazione dell’esecutivo portino a una buona conclusione.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli