Londra riapre: fra pub e negozi, tutti in fila a Oxford Street

·1 minuto per la lettura
featured 1271703
featured 1271703

Milano, 12 apr. (askanews) – “Welcome back”, bentornati, recita un cartello in Oxford Street, la via dello shopping di Londra che si è rianimata nel primo lunedì in cui, in tutto il Regno Unito, riaprono i negozi, di qualsiasi tipologia. Le code all’esterno sono il simbolo di questa tornata di riaperture definita dal premier Boris Johnson “il passo più grande nella nostra roadmap verso la libertà”, libertà riconquistata con lockdown e vaccinazione di massa: qui oltre il 60% degli adulti ha ricevuto almeno una dose di Astrazeneca.

Porte aperte anche per palestre, piscine, librerie, parrucchieri che qui sono chiusi da oltre tre mesi, gli amati pub, i ristoranti, con servizio all’aperto e nel rispetto del distanziamento. All’esterno, anche di abitazioni private, non si può essere in più di sei. All’interno per ora resta il divieto di raggrupparsi.

Per musei, teatri e cinema bisognerà aspettare il 17 maggio, così come per i viaggi di piacere, ma su questo punto il governo non ha ancora una data certa.