Lopalco sul lockdown ai non vaccinati: "Meglio un Green Pass esteso"

·1 minuto per la lettura
Lopalco lockdown non vaccinati
Lopalco lockdown non vaccinati

Tra i temi portati all’attenzione dell’opinione pubblica, quello legato al lockdown ai soggetti non vaccinati è forse uno dei più complessi, ma anche uno dei più controversi. A dedicare un’ampia riflessione su questo tema, si è unito anche l’epidemiologo e assessore alla sanità della regione Puglia Pierluigi Lopalco che, sentito da Adnkronos Salute, ha affermato che sarebbe da preferire “un uso estensivo del Green Pass”.

Lopalco lockdown non vaccinati, “Uso estensivo del Green Pass sarebbe più efficace”

L’assessore alla salute pugliese ha messo in evidenza come estendere ulteriormente il Green Pass potrebbe essere una strada maggiormente favorevole rispetto alla scelta di instaurare un lockdown “leggero” destinato a chi non si vaccina: “Un uso estensivo del Green pass e la limitazione di concederlo solo a chi è vaccinato o ha una esenzione alla vaccinazione per motivi di salute sarebbe, penso, più applicabile è ugualmente efficace”.

Lopalco lockdown non vaccinati, “Non curare chi si ammala se non si è vaccinati non fa parte della nostra cultura”

Lopalco ha poi riflettuto su un eventuale ipotesi di non curare chi decide di non vaccinarsi: “Non curare chi si ammala o far pagare le cure se non ci si è vaccinati non fa parte della nostra cultura. E cozza con il nostro servizio sanitario universale. Bisogna convincere e spingere sempre più chi non vuole vaccinarsi a farlo”.

Lopalco lockdown non vaccinati, “Segnali al momento non sono preoccupanti”

Infine l’esperto ha concluso spiegando che le previsioni in vista del prossimo Natale non sarebbero preoccupanti: “Le previsioni per Natale non sono negative rispetto alla pandemia. I segnali al momento non sono preoccupanti. Se il programma vaccinale prosegue al ritmo attuale credo che potremo evitare ondate pandemiche invernali”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli