L'orchestra della Scala esegue la 'Tarantina' di Vessicchio

Maria Laura Antonelli / Agf

AGI - Oggi 12 giugno i solisti dell'Orchestra alla Scala di Milano hanno eseguito “Tarantina”, una composizione da camera del maestro Peppe Vessicchio ispirata al fenomeno del tarantismo.

"Oggi è un mio giorno fortunato" ha commentato all'AGI il maestro Vessicchio. "Ulteriore fortuna ha voluto che avvenisse nella loro casa, quel celebre teatro che mette in scena le opere più rappresentative del patrimonio musicale mondiale".

"Forse - ha aggiunto il maestro napoletano - anche troppa fortuna per uno come me che compone solo per il piacere di farlo senza il consueto carico di questioni riguardanti correnti stilistiche o principi intellettuali. 'Tarantina', per me, è soltanto quello che sono riuscito a partorire in pace con me stesso e con tutti gli strumenti artistici che ho coltivato e che, finché avrò vita, coltiverò".

"Se ciò che nasce possa considerarsi poco oppure tanto, colui che lo ha partorito, paradossalmente, si ritrova ad essere l'unica persona a non poterlo valutare. Tutto qui", conclude il maestro Vessicchio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli