L'orchestra dell'Opera di Vienna ha continuato a suonare durante l'attacco

·1 minuto per la lettura

AGI - I musicisti della Wiener Philharmoniker hanno continuato a suonare un concerto 'improvvisato', ieri sera, per rassicurare e calmare il pubblico barricato dentro il celebre teatro Staatsoper di Vienna, mentre fuori era in corso l'attentato terroristico in cui sono morte quattro persone e l'attentatore. L'orchestra ha deciso di riprendere a suonare dopo la fine della rappresentazione di 'Cavalleria rusticana'e 'Pagliacci'  quando il sovrintendente è salito sul palco e ha chiesto ai mille spettatori presenti di restare seduti e non uscire perché era in corso un attentato terroristico. Al teatro si stava esibendo anche il baritono italiano Ambrogio Maestri.

Police kept us safe inside the @WrStaatsoper after tonight's performance. While we waited, members of @vienna_phil started to play. No #angriff #terrorwien #viennaattacks #viennashooting will ever stop the music in #Vienna ❤❤❤ pic.twitter.com/H8wfWjR5lV

— Barbara Lovett (@BarbaraLovett4) November 3, 2020

Un video molto condiviso sui social network mostra i musicisti suonare la melodia Gott erhalte Franz den Kaiser (Dio salvi l'Imperatore Francesco, usata come inno dell'Impero austriaco nel XIX secolo e agli inizi del XX), davanti a un pubblico nervoso e diradato per via delle restrizioni imposte dalle norme anti-Covid. "La polizia ci ha tenuti al sicuro dentro l'Opera". ha scritto la spettatrice Barba Lovett su Twitter postando il video, "mentre aspettavamo, alcuni membri dell'orchestra filarmonica hanno iniziato a suonare. Nessun attentato fermerà mai la musica a Vienna".