L'ordinanza di Vincenzo De Luca rimane in vigore

·1 minuto per la lettura
Scuole Campania
Scuole Campania

Il Tar ha respinto il ricorso contro l’ordinanza di Vincenzo De Luca e per questo motivo le scuole in Campania rimangono chiuse. Il governatore, con l’ordinanza numero 89, aveva stabilito la chiusura di tutte le scuole del territorio fino al 14 novembre, nonostante la Campania fosse in zona gialla. Il Tar ha deciso di confermare la sua decisione.

Scuole chiuse in Campania

In Campania le scuole restano chiuse. Nonostante il Governo abbia deciso di inserire la Regione nella zona gialla, Vincenzo De Luca ha deciso di non riaprire gli istituti. Già ad ottobre alcuni genitori, rappresentati dagli avvocati Felice Laudadio e Alberto Saggiomo, avevano presentato ricorso, motivandolo con il grave danno arrecato all’educazione dei propri figli. “Ai fini della decisione sull’istanza cautelare, ordina alla Regione Campania gli incombenti di cui in motivazione nei termini ivi indicati. Riserva all’esito ogni determinazione” aveva dichiarato il Tribunale amministrativo regionale.

Era stato richiesto alla Campania di mostrare i dati in possesso per motivare la scelta di chiudere le scuole, In quell’occasione, dopo aver ricevuto le evidenze richieste e fatto tutte le valutazioni, il Tar aveva respinto il ricorso dei genitori. Con la nuova ordinanza è stato fatto nuovamente ricorso, visto che le zone gialle non prevedono la chiusura delle scuole, ma ancora una volta ha vinto De Luca. Il Tar ha di nuovo respinto il ricorso, soprattutto tenendo conto che pur essendo zona gialla, il numero dei contagi risulta molto alto.