L'Ordine di Bologna pensa a sanzioni per i medici 'no Vax'

·1 minuto per la lettura

AGI -  Nel caso di dichiarazioni pubbliche contro il vaccino anti-Covid da parte dei medici, l'Ordine di Bologna valuterà provvedimenti disciplinari nei loro confronti.

Non sarebbe deontologicamente corretto e né rispettoso delle vittime da Covid-19, in particolare in questo momento storico, che da parte anche solo di pochi medici provenissero voci contrarie alla vaccinazione, non sostenute da alcune evidenze e basate solo su notizie non verificate e, peggio ancora, artatamente interpretate”, si legge in un documento redatto dalla Commissione Vaccini dell'Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Bologna illustrato questa mattina nel corso di una conferenza stampa.

“Se non vi sono controindicazioni individuali, che risultano ad oggi veramente rare, la vaccinazione deve essere effettuata”, si conclude nel documento.

Per l'ordine dei medici di Bologna, il vaccino anti Covid-19, nelle sue diverse formulazioni, “rappresenta oggi, senza alcun dubbio, un'arma importantissima nella lotta alla pandemia da Sars-CoV-2 e nella ricerca di un nuovo equilibrio sociale, economico e sanitario”.