L'Oreal bandisce i termini 'sbiancante' e 'schiarente' dalle creme per la pelle

Nuccia Bianchini

AGI - Niente più termini come 'sbiancante' o 'schiarente' dalle creme da notte: sull'onda delle novità messe in moto dal movimento di protesta Black Lives Matter, il gigante francese della cosmetica L'Oreal ha deciso di bandire alcuni termini che possono urtare la suscettibilità.

"Il gruppo L'Ore'al - ha fatto sapere la società in una nota - ha deciso di rimuovere le parole bianco/sbiancante, chiaro/schiarente e luce/illuminante da tutti i suoi prodotti dermatologici per la sera".

La decisione segue di poche ore quella della filiale indiana di Unilever di ribattezzare una crema illuminante per la pelle, 'Fair & Lovely', vendita in India e Bangladesh, preziosi mercati di consumo: altro che 'fair', 'chiaro', la crema - ha tenuto a precisare il gruppo anglo-olandese - celebra "tutte le tonalità della pelle".

Il nuovo nome non è ancora stato reso noto ma potrebbe essere, secondo la stampa indiana, 'Glow & Lovely', dove 'glow' sta per 'scintillante'. I grandi gruppi cosmetici sembrano dunque impegnati a bandire tutti i termini che possano richiamare ed esaltare il mito della pelle chiara.

Un'ossessione che è profondamente radicata tra molti afroamericani, ma anche in tutta l'Asia e in alcune città può essere difficile trovare cosmetici che non contengono alcun tipo di prodotto schiarente. In Asia meridionale, in particolare, e specialmente all'interno della complessa gerarchia delle caste indiana, è diffusa l'opinione che i toni più chiari della pelle appartengano a una classe sociale superiore.

"Stiamo rendendo più inclusivo il nostro portfolio di prodotti per la pelle e vogliamo arrivare all'esaltazione di un ritratto più vario di bellezza", ha tenuto a precisare Sanjiv Mehta, responsabile di Hindustan Unilever. "Il brand non è mai stato e non sarà un prodotto sbiancante".

E ormai l'onda è partita. La scorsa settimana Johnson & Johnson ha smesso di vendere in Asia e Medio Oriente alcuni prodotti Neutrogena e Clean & Clear, pubblicizzati come "illuminanti delle zone buie" del volto. Da notare che le creme schiarenti della pelle in India sono state a lungo sponsorizzate dalle maggiori star di Bollywood, da Shah Rukh Khan a Priyanka Chopra Jonas.

Proprio la bellissima modella e attrice, sposata con il cantante americano Nick Jonas, nelle scorse settimane è stata messa alla gogna sui social media per l'ipocrisia di voler sostenere il movimento Black Lives Matter e insieme proporsi come 'ambasciatrice' di prodotti illuminanti.