L'orsetto ritrova la mamma, storia a lieto fine

webinfo@adnkronos.com

Una storia a lieto fine arriva dal Parco nazionale d'Abruzzo. Un caso mai documentato in Italia. Per la prima volta un cucciolo d'orso marsicano trovato solo lungo una strada il 15 agosto all'interno del Parco, ha ritrovato la madre grazie ai Tecnici del Servizio Scientifico e di Sorveglianza del Parco. 

Catturato meccanicamente, senza anestesia, e come si vede nel video, rilasciato in quota, in un'area in cui sono presenti le femmine si è allontanato immediatamente dagli operatori. Dopo due giorni il personale del Parco ha avuta la certezza che si era ricongiunto alla madre, che ha altri due cuccioli. 

"Questa storia a lieto fine - dichiara il vicepresidente del Parco Augusto Barile - ci offre uno spunto per ragionare sulla necessità di rispettare le regole e le indicazioni dell'Ente Parco. La chiusura temporanea di alcuni sentieri che attraversano i ramneti cosi come il divieto di abbandonare i tracciati ufficiali hanno proprio lo scopo di garantire la tranquillità degli orsi in questa fase critica del ciclo vitale. La conservazione dell'orso dipende da ciascuno di noi".