A Los Angeles la premiere di "Star Wars: L'Ascesa di Skywalker"

Roma, 17 dic. (askanews) - L'attesa è finita, almeno negli Stati Uniti. A Los Angeles si è tenuta la premiere mondiale di "Star Wars: L'Ascesa di Skywalker", il nono film della saga, diretto da J.J. Abrams, con una sfilata di star, attori del cast, personaggi iconici come Chewbacca, C-3PO e R2-D2, Stormtroopers e ambientazioni a tema.

Nel cast del nuovo film, ultimo capitolo della trilogia sequel e conclusione della serie, tornano interpreti dei due Star Wars precedenti e personaggi cult come la principessa Leila Carrie Fisher, il Luke Skywalker Mark Hamill, accanto ad Adam Driver, Daisy Ridley, John Boyega, Oscar Isaac e l'attore britannico Anthony Daniels che ha fatto C-3PO in tutti i nove film della saga principale e nei due spin-off. "E' un po' strano perché chi poteva immaginare nel 1976, quando stavamo girando, che oggi sarei stato qui. All'epoca avevamo lavorato 12 settimane e tutti pensavamo fosse 'spazzatura' e beh, ci sbagliavamo".

E Bob Iger, ceo di The Walt Disney Company ha aggiunto: "La gente mi chiede se sono triste per la fine della saga, beh non proprio. E' un finale dolce-amaro, stiamo dicendo addio a molte cose di Star Wars ma questo è solo l'inizio di quello che potrebbe essere un'infinità di storie raccontate da galassie lontane", facendo intendere che la Disney in futuro farà ancora sentir parlare molto di Guerre Stellari.

Le prime reazioni della stampa Usa sono state per lo più entusiastiche, per alcuni è un finale epico, per altri commovente e soddisfacente. Il film uscirà nelle sale il 18 dicembre ed è tra i più attesi del Natale.