Los Angeles, polizia spara e uccide per errore una 14enne

·1 minuto per la lettura

Era in un camerino. In un negozio di Los Angeles, a North Hollywood. Stava provando degli abiti per una festa. E sarebbe rimasta uccisa da un colpo d'arma da fuoco esploso da un poliziotto. Aveva 14 anni. Un incidente "devastante e tragico", per la polizia, avvenuto nella tarda mattinata di giovedì, come si legge sul Los Angeles Times.

Secondo le notizie ufficiali un proiettile ha oltrepassato un muro, alle spalle del sospetto, uccidendo la 14enne nel camerino. Le autorità hanno confermato di aver trovato un cavo metallico vicino al sospetto, accusato di aver aggredito una persona, ma nessuna arma. Morto, il sospetto. Ferita, una donna. E' stata aperta un'inchiesta.

"E' assolutamente straziante, non trovo parole per cercare di dare conforto a una madre e una famiglia", ha detto al giornale il capo della polizia di Los Angeles, Michel Moore, assicurando "un'indagine completa e approfondita".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli