Lotti di Champagne Moet segnalati: erano contaminati da ecstasy

Champagne
Champagne

Il Ministero della Salute italiano ha deciso di diramare una nuova allerta alimentare per un lotto di Champagne Moet & Chandon: le bottiglie di questo lotto conterrebbero alcune tracce di ecstasy.

Lotto di Champagne Moet & Chandon contaminato da ecstasy: la segnalazione

In Italia non ci sono stati fino a questo momento casi di intossicazione alimentare dovuti all’assunzione di Champagne Moet & Chandon contaminato, ma nonostante questo, il Ministero della Salute ha diramato questa allerta alimentare: “In data odierna, attraverso il Sistema di allerta rapida per alimenti e mangimi (RASFF), la Francia ha comunicato che, a seguito di indagini di polizia in Germania, un altro lotto (LAK5SAA649 0005) di champagne da 3 litri, marchio “Moët Chandon Imperial Ice.” potrebbe essere coinvolto negli 11 casi di intossicazione e di un decesso, che erano stati riportati nell’avviso di sicurezza pubblicato in data 8 marzo 2022.” Nella nota del Ministero si fa riferimento agli altri lotti di Champagne ritirati pochi mesi fa dopo l’intossicazione alimentare che aveva portato alla morte di un uomo in Germania.

Le intossicazioni nei Paesi Bassi e il decesso in Germania

Nel mese di marzo, infatti, si erano verificati alcuni casi di intossicazioni alimentare nei Paesi Bassi e in Germania (11 persone coinvolte e un decesso), dovute proprio all’assunzione di Champagne le cui bottiglie erano state manipolate. Il vino al loro interno era stato sostituito da MDMA in forma liquida.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli