Luana D'Orazio, chiuse indagini per la morte della 22enne

·1 minuto per la lettura

Chiuse le indagini dalla procura di Prato sulla morte di Luana D'Orazio. La 22enne pistoiese, madre di un bimbo di 5 anni, è deceduta nell'azienda tessile di Montemurlo in provincia di Prato 'Orditura Luana' il 3 maggio scorso. Per la morte dell'operaia, trascinata e stritolata da un orditoio sono indagati la titolare dell'azienda, Luana Coppini, il marito Daniele Faggi, considerato l'amministratore di fatto, e il tecnico manutentore Mario Cusimano.

Per tutti e tre i reati ipotizzati sono omicidio colposo e rimozione o omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro. L'avviso di conclusione delle indagini è stato notificato oggi. Nelle prossime settimane la Procura formulerà la richiesta di rinvio a giudizio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli