LuBeC 2019, Barni: tanti spunti e proposte per le politiche nazionali

red/Rus

Roma, 3 ott. (askanews) - Partecipazione delle comunità, sostenibilità sociale ed economica, innovazione e ricerca. Il tutto declinato in un'ottica di valorizzazione e promozione dei luoghi e dell'offerta culturale. Sono i temi indicati dalla vicepresidente Monica Barni nel saluto offerto alla XV edizione di LuBeC, aperta oggi al Real Collegio di Lucca e quest'anno dedicata al tema 'Patrimonio culturale e sostenibilità tra pubblico e privato'.

"Lucca Beni Culturali - ha detto la vicepresidente - è un appuntamento che anche la Regione ha contribuito a realizzare e che ogni anno sostiene. Tanti i temi e gli spunti di riflessione che emergono da Lucca e che spesso la regione ha ritenuto fondamentali per la costruzione di politiche culturali".

"Sul tema patrimonio culturale-partecipazione delle comunità - ha proseguito - abbiamo lavorato per creare un'offerta culturale varia ed attraente, rivolta ad una comunità ampia e variegata di possibili interlocutori che devono diventare permanenti e che fanno parte della popolazione che vive intorno ai luoghi della cultura. Su questo versante uno degli obiettivi è stato il consolidamento dei presidi culturali, per favorire la partecipazione dei cittadini alla cultura. È stato fondamentale riflettere su progettazione e gestione dei luoghi della cultura per creare un valore ed un impatto pubblico. Ma abbiamo creato anche altri strumenti, come ad esempio la carta dello studente la quale, oltre ad offrire i servizi propri del diritto allo studio, permette anche di partecipare a prezzi molto contenuti alla ricchissima offerta culturale toscana".(Segue)