Luca Bizzarri contro Salvini: “Il bambino insultato quanti operai valeva?”

luca bizzarri contro salvini

L’attore e comico genovese Luca Bizzarri è tornato sul tema degli insulti razzisti subiti da Mario Balotelli nel corso di Hellas Verona-Brescia focalizzandosi però in particolare sulle affermazioni di Matteo Salvini, che aveva commentato: “Un’operaio dell’Ilva vale più di 10 Balotelli, non abbiamo bisogno di fenomeni“. Tuttavia, quello avvenuto al Bentegodi sarebbe solo la punta dell’iceberg di un fenomeno che impazza ormai nella maggior parte degli stadi italiani, compresi quelli in cui si giocano partite di categorie minori. Solo qualche ora dopo, infatti, è giunta la notizia di un episodio molto simile la cui vittima è stata però un bambino.

Luca Bizzarri contro Salvini

Con un post su Twitter, Bizzarri ha voluto dire la sua porgendo una domanda, in maniera del tutto indiretta, a Matteo Salvini: “Da ore ho una domanda in testa – scrive -. Ma quel bambino di Desio a cui la mamma di un avversario ha gridato “negro di mer..”, quel bambino lì, quanti operai dell’Ilva vale?“. Il post ha ottenuto grandissimo riscontro e molti utenti hanno voluto specificare nei commenti la propria contrarietà alle dichiarazioni di Matteo Salvini.

Il tweet di Gad Lerner

Anche il giornalista Gad Lerner aveva commentato l’uscita di Salvini definendola “un’argomentazione così farlocca, escogitata solo per inanellare hashtag senza avere mai mosso un dito né per Taranto né contro il razzismo“. “La verità è solo che per Matteo Salvini vale solo Matteo Salvini” aveva poi concluso.