Luca Cristello scomparso a 14 anni: vittima di lupara bianca?

Luca Cristello scpomparso: ipotesi lupara bianca

Continua il mistero su Luca Cristello, scomparso nel 2002 a Francica. Dopo 14 anni la famiglia non si rassegna e chiede che si indaghi ancora su quella sera del 17 maggio.

Luca Cristello scomparso nel nulla

Sono esattamente 18 anni dalla sparizione di Luca Cristello, un giovane 14enne calabrese, trasferitosi a Torino, di cui si sono perse le tracce a Francica, a pochi chilometri da Vibo Valentia.

Cresciuto in un istituto per minori, Luca aveva iniziato a lavorare sin da piccolo a Torino come manovale e sembra fosse ossessionato dai ricavi delle sue attività. Non era una semplice vezzo la continua richiesta di denaro, ma forse l’esigenza per riscattare un debito.

Di quella sera si sa ben poco: Luca è salito a bordo di una macchina nera, senza portare con se valige ed è sparito.

La ricostruzione della scomparsa di Luca

Di quel 17 maggio 2002 si sa che Luca era tornato in paese per il matrimonio della sorella Rosa e si era recato a casa sua per riparare un motorino regalatogli dal cognato. Fino alle 17:30 era rimasto lì per poi spostarsi, grazie al passaggio di un amico, in paese per vendere un cellulare. A questo punto il racconto si interrompe, un vuoto che pesa 18 anni e tante domande.

La sorella Rosa sostiene che Luca avesse in programma di partire il 20 maggio per Torino ed aveva chiesto a suo marito e l’altro fratello di accompagnarlo, ma non sembra convincere l’ipotesi che possa essersi allontanato da solo.

Sul giallo di Luca c’è solo una testimonianza attendibile, quella di Azhiz, ragazzo italo-marocchino che ha dichiarato di aver visto Luca in piazza salire a bordo di una piccola auto scura con dei ragazzi tra i 17 ed i 18 anni. Luca li conosceva, difatti al suon del clacson si è avvicinato al veicolo.

L’ipotesi di lupara bianca

Il caso è attenzionato ancora oggi dai media, in particolare da programmi come Chi l’ha visto che accolgono gli appelli di Rosa, convinta che il fratello sia stato rapito.

L’ipotesi più attendibile, in effetti, è che Luca sia stato trasportato da creditori a cui doveva cifre grandi, come quei cinque o sei milioni di lire che cercava. Un’altra può essere che i passeggeri di quell’auto fossero i diretti destinatari dei soldi. Per questo si è parlato di lupara bianca e, purtroppo, non esistono tracce di quel bambino che oggi avrebbe avuto 32 anni.