Luca Donelli: "Con Biden intensificare approccio multilaterale per Covid e sfide clima"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Auspico che l'elezione di Biden ed Harris porti all'intensificarsi di un approccio multilaterale, assolutamente necessario ad affrontare oltre che la pandemia di Sars-Cov-2, anche e soprattutto le sfide globali di lungo periodo legate al clima". Lo dice all'Adnkronos/Labitalia Luca Donelli, presidente del Lombardy energy cleantech cluster. "L'Italia - spiega - può giocare un ruolo rilevante in questa possibile nuova stagione di collaborazione ospitando nel 2021 non solo il G20, ma anche l’incontro di preparazione al Cop-26, la 26° conferenza dell’Onu sui cambiamenti climatici, che si terrà a Milano a fine settembre 2021".

"Questa serie di incontri sostiene Donelli - assume particolare importanza dopo l’annuncio dell’intenzione di Biden rientrare far rientrare gli Stati Uniti all’interno dell’accordo di Parigi".

"Dialogo e cooperazione - sottolinea - negli ambiti della transizione energetica possono porre le basi per nuove ed efficaci iniziative di ricerca e sviluppo in ambito energetico e cleantech che vedano il coinvolgimento di imprese e centri di ricerca di entrambe le sponde dell’Atlantico".

"Lombardy energy cleantech cluster - sottolinea - ha da sempre avuto una stretta collaborazione con cluster omologhi del Nord America, attività proseguita anche in questi mesi in cui la pandemia non ha consentito incontri di networking in presenza già organizzati in occasione delle fiere Ecomondo ed Enlit".

Da qualche mese, ricorda, "in partenariato con altri 4 cluster provenienti da Svezia, Danimarca, Olanda e Spagna, abbiamo avviato il progetto EU-Techbridge nell’ambito del programma Cosme 'cluster go international'".

"Con questa iniziativa - precisa - intendiamo supportare e rafforzare la presenza negli Stati Uniti e in Canada delle pmi lombarde attive nei settori di efficienza energetica, generazione di energia e gestione delle acque".