Luca Parmitano è il nuovo comandante della Stazione spaziale

Roma, 2 ott. (askanews) - L'astronauta italiano dell'Esa e colonnello pilota sperimentatore dell'Aeronautica Militare, Luca Parmitano, ha assunto il comando della Stazione spaziale internazionale, rilevandolo dal russo Aleksj Ovcinin.

È il primo italiano a ricoprire questo ruolo di prestigio e il terzo europeo dopo il belga Frank de Winne nel 2009 e il tedesco Alexander Gerst nel 2018.

Luca Parmitano è in orbita dal 20 luglio 2019 per la missione "Beyond" dell'Esa; la sua seconda missione di lunga durata sull'Iss dopo "Volare" dell'Asi nel 2013.

"Auguri di buon lavoro a Luca che permette all Italia spaziale di raggiungere un grande traguardo - ha commentato in una nota il presidente dell'Asi, Giorgio Saccoccia - diventare comandante della Stazione Spaziale Internazionale è un grande privilegio, il primo per un astronauta italiano. È il riconoscimento della sua grande professionalità e delle sue competenze dimostrate sul campo e in volo. La missione Beyond dell ESA si sta confermando, così, come una missione dai grandi risultati anche grazie al forte contributo italiano. Luca è stato già protagonista di una prima presenza in orbita con la missione 'Volare' dell Asi, grazie alla quale sono stati raggiunti importanti obiettivi scientifici e di comunicazione. Siamo orgogliosi, quindi, della sua assegnazione al comando della ISS. Un passaggio che segna la conferma per il sistema Italia, anche grazie all Aeronautica Militare, delle capacità a tutto tondo nel formare e preparare a livelli eccelsi tutta la pattuglia dei sette astronauti tricolori che si sono alternati in orbita in questi anni".

"Oggi uno di noi, l'astronauta Luca Parmitano, raggiunge uno storico traguardo; diventare primo comandante italiano della Stazione Spaziale Internazionale - ha commentato, invece, il generale pilota Alberto Rosso, Capo di Stato maggiore dell'Aeronautica militare - assumere il comando per un militare comporta importanti responsabilità, di fronte al Paese, per la buona riuscita della missione. Auguro a

Luca Parmitano di svolgere questo incarico con l umiltà e la determinazione che lo hanno contraddistinto sino ad ora".