De Luca:problemi concreti non appassionano scienziati al governo

Psc

Napoli, 17 giu. (askanews) - I problemi concreti, come quelli della scuola, "non appassionano gli eminenti scienziati che abbiamo al governo. L'Italia questa e ci dobbiamo preparare a settimane difficili": cos il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, parlando ai sindaci che hanno aderito al Piano lavoro della Regione, tornando sulla questione del voto a settembre.

"Abbiamo aperto una polemica con il governo perch ritengo assolutamente irresponsabile quello che si sta facendo in relazione all'apertura dell'anno scolastico. Sono veramente indignato - ha detto il governatore - nel sentir ripetere da un ministro che apriamo l'anno scolastico il 14 settembre, mentre contemporaneamente un altro ministro ci propone di andare al voto il 20 settembre".

"Avremmo potuto dedicare tutto il mese di agosto ai problemi della scuola, invece saremo impegnati in altre imbecillit che riguardano la politica politicante. Ma come si fa a mantenere il distanziamento sociale? Ma come si pu dire - ha aggiunto De Luca - di portare 500 bambini in luoghi diversi dalle aule, magari senza collaudi, sicurezza strutturale, senza scale di emergenza, dove non si fatta la sanificazione, senza che ci sia una assicurazione? Questi sono i problemi concreti, ma non appassionano quegli eminenti scienziati che abbiamo al governo".