Luca Telese dirige doc 'Stato di Grazia' su Ambrogio Crespi

(Adnkronos) - Il giornalista e conduttore Luca Telese esordisce alla regia di un docufilm con 'Stato di Grazia', la cui produzione inizia in questi giorni e che racconterà i risvolti umani della singolare vicenda giudiziaria di Ambrogio Crespi, regista antimafia condannato per concorso esterno, conclusasi nel settembre scorso con la grazia parziale concessa dal presidente Mattarella che gli ha consentito di uscire dal carcere.

Alla produzione del film guidata dalla Proger Smart Communication si unisce anche Alfio Bardolla (presidente di ABTG), importante formatore ed educatore alla finanza personale, che aveva affidato in passato proprio ad Ambrogio Crespi la realizzazione di alcuni spot. Bardolla, che ha seguito la vicenda giudiziaria di Ambrogio Crespi, il quale si è sempre proclamato innocente, racconta: “Quando ero bambino e vivevo a Chiavenna, in tv passava sempre uno spot pubblicitario di Shadow Detective, una società di investigazione, quelle immagini mi sono rimaste impresse per tutta la vita; mi ricordo che degli agenti strappavano un uomo alla sua famiglia, il claim diceva ‘se non vuoi che succeda anche e te vieni da noi’. La vicenda lunare di Ambrogio mi ricorda tanto quel momento di infanzia”, dice Bardolla, "convinto dell'innocenza di Crespi, dopo aver letto tutti gli atti del processo".

La pellicola porterà all’attenzione non solo la storia di Ambrogio Crespi ma - spiegano i produttori - "soprattutto la capacità di reagire che questo uomo ha avuto, sostenuta dall’amore della sua famiglia e dall’importate movimento garantista che si è creato intorno a lui e che ha generato momenti 'storici', conclusisi con la grazia".

"Non si racconterà del male subito - conclude la produzione - ma della capacità di superare e rendere prezioso ogni attimo di vita senza farsi spezzare dal dolore. Come diceva De Andrè, 'dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori'...".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli