Selvaggia Lucarelli vs Il Foglio: "Non sono una paragiornalista, miserabili"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Non sono una paragiornalista. Miserabili". Botta e risposta tra Selvaggia Lucarelli, rea di aver sollevato il tema sui vaccini anti Covid ai giornalisti ("non chiedo il vaccino. Però questa cosa che i giornalisti siano delle categorie non utili a detta degli stessi giornalisti mi dispiace") e Il Foglio che la definisce appunto 'paragiornalista'.

Scrive Salvatore Merlo sul quotidiano: "E' un'opinionista tuttologa del web e giurata di Ballando con le Stelle". E rincara: "Come accanto alla farmacia c’è la parafarmacia, come oltre ai medici ci sono i paramedici, così il cerotto sull’informazione lo mette il paragiornalista. Ebbene sì, il paragiornalismo dilaga nei social dove Selvaggia Lucarelli non solo richiede per sé il vaccino ma stabilisce il pandemicamente corretto dalla sua finestra fotografando i passanti assembrati a favore di grandangolo". Non si fa attendere, via social, la risposta di Selvaggia Lucarelli: "Non chiedo il vaccino. Siamo stati noi, in questo anno di paura, a raccontare alla gente cosa succedeva. Siamo stati necessari".

E più tardi aggiunge Selvaggia Lucarelli: "Il Foglio mente e deforma la realtà. Soprattutto prende una foto di Ballando con le Stelle, la più scollata, e cita solo quella, fingendo che non lavori per due testate e una radio. Un capolavoro di mistificazione. Siete dei miserabili".